• In Offerta!
  • -0,50 €

Lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP

LEG001

Le lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP, una delle eccellenze di Norcia.

Piccoli legumi biologici, ricchi di principi nutritivi le lenticchie, generalmente vengono consumate come contorno e associate per tradizione al cotechino.

Sono ottime consumate anche da sole o usate per arricchire minestre e zuppe.

Sono tantissime le ricette che vedono l'utilizzo delle Lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP.

Legume dal gusto caratteristico. Dimensioni ridotte. Colore variegato. Pacco da 500 gr.

Non necessitano di ammollo. 

Sconti sulla quantità

Quantità Sconto Hai Risparmiato
3 1,00 € Fino a 3,00 €
7,00 €
6,50 € Risparmi 0,50 €
Tasse incluse

Spend 79,00 € more and get Free Shipping!

Spedizione gratuita per ordini superiori a € 79,00

Lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP

La storia di questo prezioso legume è antichissima. È coltivato da sempre sui piani carsici di Castelluccio, all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, ad un’altezza di circa 1500 m.
La quantità prodotta in media all’anno è limitata, questo la rende un prodotto di nicchia.

La Lenticchia di Castelluccio di Norcia Igp possiede delle notevoli qualità nutritive: proteine, vitamine, fibre e sali minerali (di cui è ricca) la rendono ottima per chi necessita di una dieta ricca di ferro, potassio e fosforo, povera di grassi e molto nutritiva.

Un’altra caratteristica importante della Lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP è la buccia sottile e tenera che consente direttamente la cottura senza ammollo, riducendo notevolmente i tempi di preparazione.

Scheda Tecnica

Ingredienti | Lenticchia di Castelluccio IGP

Allergeni | Può contenere tracce di glutine, soia, senape, sesamo, lupini

Valori nutrizionali per 100g di prodotto

Valore Energetico | 1684 kj, 399 kcal

Grassi | 1,00 g, di cui saturi 0,10 g

Carboidrati | 61,10 g, di cui zuccheri 2,1 g

Proteine | 25,70 g

Sale | 0,02g

Non è vero ma ci credo!

Le lenticchie, le mangiamo a Capodanno nonostante l'abbondante cenone perché si dice che portino fortuna. Ecco la spiegazione, ma non è solo superstizione!
Le lenticchie, infatti, sono il primo legume coltivato dall'uomo: si producono dal 7000 a.C. e i Greci e i Romani ne erano particolarmente ghiotti.

I romani infatti regalavano la scarsella, (una borsa di cuoio da legare alla cintura) che conteneva lenticchie.
L’augurio, già allora, era che si trasformassero in monete durante l'anno.

Ecco la ricetta tradizionale di Norcia:

Le lenticchie di Castelluccio di Norcia, vengono consumate tutto l'anno ma non possono mancare a Capodanno in abbinamento alle salsicce fresche sale e pepe di Norcia.

Cucinarle è facile, e utilizzando le Lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP anche veloce, poiché non è necessario ammollarle. 

Per preparare la ricetta delle lenticchie in umido, per 4 persone, servono:

250 g di lenticchie di Norcia IGP

  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 200 g di polpa di pomodoro
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale e pepe nero q.b.

kcal/porzione 150

Una volta lavate e pulite “a dito”, lessarle in acqua per una mezz’ora. Nel frattempo, preparare un soffritto di verdure (carota, sedano, cipolla) in una casseruola con l’olio extravergine di oliva e poi aggiungere il pomodoro, cuocendo per 15 minuti prima di aggiungere le lenticchie lessate e scolate e finire di cuocere per almeno 10 minuti.

LEG001

Riferimenti specifici

Potrebbe piacerti anche

Messaggi correlati